Coroncina alla Divina Provvidenza (San Giovanni Calabria)

Coroncina alla Divina Provvidenza San Giovanni Calabria

Coroncina alla Divina Provvidenza

Il nostro aiuto è nel nome del Signore
Egli ha fatto cielo e terra.

Sui grani isolati:

Sacratissimo Cuore di Gesù,
pensaci tu.

Purissimo Cuore di Maria,
pensaci tu.

Sui grani consecutivi:     

Santissima Provvidenza di Dio  Provvedici tu.

Alla fine:

Guardaci, o Maria, con occhi di pietà.
Soccorrici, o Regina con la tua carità.

Ave Maria.

O Padre, o Figlio, o Spirito Santo: Santissima Trinità; Gesù, Maria, angeli, santi e sante, tutte del paradiso, queste grazie vi domandiamo per il Sangue di Gesù Cristo.

Gloria al Padre.

A San Giuseppe:  Gloria al Padre.

Per le anime del purgatorio:
L’eterno riposo.

Per i nostri benefattori:
Degnati, o Signore, di retribuire con la vita eterna
tutti coloro che ci fanno del bene per la gloria
del tuo santo Nome.
Amen.

San Giovanni Calabria fu il grande “Servo della Divina Provvidenza”, presbiteriano italiano, fu fondatore delle congregazioni dei Poveri Servi e delle Povere Serve della Divina Provvidenza.

La Coroncina iconica alla Divina Provvidenza si recita come una comune Corona del Santo Rosario, pregando con tutta la fede, la fiducia e il massimo abbandono nell’Amore del Padre.

La recita della Coroncina della Divina Provvidenza ricorda come Don Calabria scosse il mondo e mostrò attraverso i fatti che Dio esiste, è una Provvidenza e non abbandona mai gli uomini al proprio destino.

L’abbandono alla volontà divina si traduce in concreto, non a caso la coroncina recita: “Non lasciarmi in abbandono quando a morte giungerò”.

Continuate a cercare anime; cercate creature abbandonate, peccatori, vecchi, poveri, malati, disperati. Queste sono le gemme dell’Opera (…)” continuava a ripetere S. Giovanni Calabria quando era in vita.

La Coroncina alla Divina Provvidenza rappresenta Dio che si prende cura di noi: attraverso la preghiera autentica ogni cristiano deve aprire il proprio cuore alla Divina Provvidenza per compiere il piano divino.

La volontà di Dio è Provvidenza, tutto quanto avviene per suo dettato si realizza nel migliore dei modi possibili: Dio è colui che ha creato e che provvede in ogni istante alla nostra vita.

Non a caso questo fu lo stesso scopo dell’opera di Don Calabria, il quale iniziò accogliendo ragazzetti di strada, orfani o con problemi di varia natura, curando la loro istruzione, insegnando loro un mestiere e preparandoli alla vita.

La novena con la Coroncina alla Divina Provvidenza deve essere recitata il 4 dicembre, il giorno in cui Don Giovanni Calabria perì nel lontano 1954 nella sua patria e città natale, a Verona.