Novena a Dio Padre onnipotente

novena a dio padre onnipotente

Accoglimi, o Padre buono, nel numero dei figli Tuoi prediletti; fà che anch’io Ti ami davvero sempre più, che lavori per la santificazione del Tuo Nome, e venga poi a lodarti e a ringraziarti per sempre nel cielo.

O Padre amabilissimo, in nome di Gesù esaudiscici.

O Padre amabilissimo, in nome di Gesù esaudiscici.

O Padre amabilissimo, in nome di Gesù esaudiscici.

O Maria, prima Figlia di Dio, prega per noi.

Padre Nostro che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome e venga il Tuo regno. Sia fatta la Tua volontà, come in cielo così in terra, dacci oggi il nostro pane quotidiano rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori e non indurci alla tentazione ma liberaci dal male.
Amen

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen

Ti preghiamo, Signore, donaci di avere sempre e il timore e l’amore del tuo santo Nome, poiché giammai togli la tua cura amorevole a coloro che scegli di confermare nel tuo amore. Per Cristo nostro Signore. Amen.

INVOCAZIONI AI NOVE CORI DEGLI ANGELI

I – O Angeli Santissimi, Creature purissime, Spiriti nobilissimi, Nunzi e Ministri del Sommo Re della gloria e fedelissimi esecutori dei suoi comandi, vi prego di purificare le mie preghiere e offrendole alla Maestà dell’Altissimo fate che spirino un soave odore di Fede, di Speranza e di Carità.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

II – O fedelissimi Arcangeli, Capitani della milizia celeste, ottenetemi la luce dello Spirito Santo, istruitemi nei divini misteri e fortificatemi contro il comune nemico.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

III – O Principati sublimi, Governatori del mondo, governate così anche l’anima mia, affinché l’anima mia non sia mai dominata dai sensi.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

IV – O invittissime Potestà, frenate il maligno quando mi assale e tenetelo lontano da me, perché non mi allontani da Dio.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

V – O potentissime Virtù, fortificate il mio spirito, affinché pieno del vostro valore avanzi nella conquista di ogni virtù e resista ad ogni assalto infernale.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

VI – O beatissime Dominazioni, ottenetemi un perfetto dominio di me stesso e una santa forza, affinché io riesca ad allontanare subito tutto ciò che dispiace a Dio.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

VII – O Troni stabili, insegnate all’anima mia la vera umiltà, affinché divenga domicilio di quel Signore che risiede benignamente negli ultimi.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

VIII – O sapientissimi Cherubini, assorti nella contemplazione divina, fate ch’io conosca la mia miseria e la grandezza del Signore.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

IX – O ardentissimi Serafini, accendete con il vostro fuoco il mio cuore, perché ami solo Colui che voi amate incessantemente.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen

Angeli Santissimi, vegliate su di noi, dovunque e sempre. Arcangeli nobilissimi, presentate a Dio le nostre preghiere e i nostri sacrifici. Virtù celesti, donateci forza e coraggio nelle prove della vita. Potenze dell’Alto, difendeteci contro i nemici visibili e invisibili. Principati sovrani, governate le nostre anime e i nostri corpi. Dominazioni altissime, regnate di più sulla nostra umanità. Troni supremi, otteneteci la pace. Cherubini pieni di zelo, dissipate tutte le nostre tenebre. Serafini pieni di amore, infiammateci di ardente amore per il Signore.
Amen

La novena è una forma di preghiera che consiste nel recitare delle preghiere, come il Rosario o altre preghiere a scelta, nell’arco di nove giorni consecutivi. E’ una pratica prevalentemente cattolica e si usa in particolare per prepararsi a una ricorrenza come il Natale, per prepararsi a un giorno festivo della Chiesa, per prepararsi a un Sacramento o per chiedere grazie.

Il nome di questa forma di preghiere deriva dal latino medievale novenus (nono), se un giorno ci si dimentica di recitare queste preghiere è necessario ricominciare da capo in quanto sono un vero e proprio invito ad essere costanti e fedeli fin dall’inizio. Esistono diverse tipologie di novene come quella alla Madonna Immacolata che si recita dal 29 novembre al 7 dicembre, la Novena di Natale che inizia il 16 dicembre per concludersi il giorno della Vigilia o la Novena di Pentecoste che si recita prima della solennità della Pentecoste. A queste si aggiunge la Novena a Dio Padre Onnipotente.

 

Perché recitare la Novena a Dio Padre Onnipotente

La novena a Dio Padre si recita per ottenere qualsiasi tipo di grazia.

Il momento di preghiera inizia rivolgendosi direttamente a Dio Padre Santissimo, il fedele riconosce di essere una piccola creature, indegna per i peccati commessi, ma allo stesso tempo è certo dell’amore infinito di Dio nei suoi confronti. Si ricorda che Dio Padre ha dato il suo Divin Figliuolo alla morte di croce e ora in nome di Gesù si domanda di poter ricevere lo spirito buono per poter essere riconosciuti degnamente come figli di Dio. A questo punto si chiede la grazia e si procede con la preghiera.

Si ripete per tre volte l’invocazione “O Padre amabilissimo, in nome di Gesù esaudiscici”.

A questo punto si recitano devotamente un Padre Nostro, un’Ave Maria e nove Gloria al Padre insieme ai nove cori angelici.

La preghiera termina chiedendo al Signore di poter ricevere il timore e l’amore del suo santo Nome.