Litanie a San Giuseppe

Litanie a San GiuseppeLitanie a San Giuseppe

Signore pietà
Cristo pietà
Signore pietà
Cristo ascoltaci
Cristo esaudiscici

O Dio Padre del cielo
Abbi pietà di noi
O Dio Figlio Redentore del mondo
O Dio Spirito Santo
Santa Trinità unico Dio

Santa Maria
Prega per noi
San Giuseppe
Padre del Figlio di Dio
Sposo della Madre di Dio
Custode del Redentore
Custode della Vergine Maria
Padre di Gesù
Padre nella fede
Figlio di Davide
Uomo giusto
Immagine del Padre
Ottimo educatore
Difensore di Cristo
Protettore del Salvatore
Capo della Santa Famiglia
Luce dei patriarchi
Ministro della salvezza
Cooperatore della redenzione
Canale dell’amore del Padre
Tesoriere dei doni di Dio
Intercessore potente
Amico provvidente
Rocca di fortezza
Ancora di salvezza
Giuseppe amabile
Giuseppe ammirabile
Giuseppe prudente
Giuseppe obbediente
Giuseppe degno di lode
Servo fedele
Specchio di pazienza
Specchio di vita interiore
Giglio di purezza
Modello di umiltà e carità
Modello di laboriosità
Modello di vita nascosta
Modello d’amore a Gesù e Maria
Esemplare nella volontà di Dio
Aiuto nella persecuzione
Scudo nelle avversità
Protettore delle famiglie
Esempio dei genitori
Esempio degli educatori
Modello dei consacrati
Modello dei lavoratori
Sostegno dei poveri
Conforto dei sofferenti
Salute degli infermi
Sollievo dei miseri
Rifugio degli oppressi
Aiuto degli esiliati
Custode dei vergini
Terrore dei demoni
Primo fra tutti i santi
Padre di tutti i fedeli
Patrono della buona morte
Patrono di tutta la Chiesa

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
Perdonaci o Signore
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
Esaudiscici o Signore
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
Abbi pietà di noi Signore
Dio lo fece signore nella sua casa.
Affidò a Giuseppe i beni più cari.

Preghiamo:
O Dio onnipotente, che hai voluto affidare gli inizi della nostra redenzione alla custodia premurosa di san Giuseppe, per sua intercessione concedi alla tua Chiesa di cooperare fedelmente al compimento dell’opera di salvezza.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.


Padre adottivo di Gesù, San Giuseppe è secondo la teologia il “disobbediente” e il custode delle famiglie cristiane: “è l’uomo giusto e fedele (Mt 1,19) che Dio ha posto a custode della sua casa, come guida e sostegno di Gesù e Maria: tanto più   proteggerà le nostre famiglie, se gliele affidiamo e se lo invochiamo di vero cuore”.

Le litanie di San Giuseppe si recitano in occasione della celebrazione della Festa del Papà in data 19 marzo, festa cattolica che ha origine nella Chiesa dell’Est ed è stata importata successivamente nel XV secolo nel mondo occidentale.

Fu Papa Pio IX che dichiarò San Giuseppe patrono della Chiesa universale nel 1870. La presenza di Giuseppe a fianco della Vergine suggerisce la costruzione di una famiglia al cui centro sta la continua ricerca della volontà divina al dettato della legge celeste.

Le litanie dedicate alla figura del falegname di Nazareth che si conoscono all’interno del repertorio liturgico cristiano sono riportate nel libro “Sommario delle eccellenze del glorioso San Giuseppe” pubblicato dal carmelitano Girolamo Graziano della Madre di Dio nel 1597.

Successivamente si sono susseguite diverse versioni delle litanie di San Giuseppe fino a quando il 18 marzo 1909 San Pio X Papa approvò definitivamente le preghiere dedicate al padre adottivo di Gesù.

San Giuseppe è, in fin dei conti, l’uomo più vicino a Gesù e Maria sulla vita terrena e nel mondo celeste; nella litania dedicata viene invocato più volte ed appellato “giustissimo, castissimo, prudentissimo, fortissimo, obbedientissimo, fedelissimo”.

Le litanie dedicate in onore a San Giuseppe alludono al fatto che lo stesso sia “Patrono universale della Chiesa” per volere di Papa Pio IX e, al contempo, il Patrono dei lavoratori nonché dei moribondi e delle anime purganti e degno e potente protettore di ogni famiglia cristiana.

Giuseppe è un uomo “giusto”, è sempre disponibile a compiere la volontà divina ed è obbediente alla parola di Dio.

Le litanie dedicate a San Giuseppe fanno riferimento alla ricerca integrale della volontà di Dio con la scoperta di un senso più profondo e spirituale del suo essere sposo e padre.

Nella preghiera a San Giuseppe i fedeli recitano “O san Giuseppe, custode di Gesù, sposo castissimo di Maria, che hai trascorso la vita nell’adempimento perfetto del dovere, sostentando col lavoro delle mani la sacra Famiglia di Nazareth, proteggi propizio coloro che, fidenti, a te si rivolgono! Tu conosci le loro aspirazioni, le loro angustie, le loro speranze, ed essi a te ricorrono, perchè sanno di trovare in te chi li capisce e protegge”.

Giuseppe è un vero capofamiglia che aiuta i membri della famiglia a lui affidata a compiere la propria vocazione. Per questo Luca designa per ben due volte Giuseppe come “padre di Gesù”.