Padre Amorth – Lo yoga è un inganno satanico

Padre Amorth e lo yoga

Padre Amorth e lo yoga

Fare yoga è satanico. Porta al male come Harry Potter”, sottolinea Padre Amorth, il capo degli Esorcisti. Eppure, In quest’ultimo decennio, lo yoga ed il pilates hanno avuto una grandissima diffusione nel mondo occidentale e hanno riscontrato ampi consensi da parte della comunità scientifica.

Della disciplina dello yoga e del pilates sono sempre stati valorizzati i benefici, sia a livello fisico che mentale, ma non vengono mai messe in evidenza le controindicazioni che vengono celate dagli addetti dell’industria del benessere olistico.

Sono molti i teologi, i sacerdoti ed altri esperti del Cristianesimo che avversano lo yoga: “è contro Gesù, la Madonna, la Chiesa”. Lo stesso esorcista padre Amorth mette in guardia contro lo yoga, che definisce satanico.

Yoga e Cristianesimo: perché sono incompatibili?

La disciplina dello Yoga si ferma sulla persona, “è un cammino di autodivinizzazione che consiste nell’entrare in uno “stato alterato di coscienza”, in cui la mente viene praticamente svuotata”.

L’obiettivo per chi pratica yoga e pilates è quello di raggiungere un “distacco” e di cercare un Dio in sé. Al contrario, il Cristianesimo ci insegna che la meditazione di ogni fedele deve ricercare “Dio come Assoluto e si serve di un tu, per creare una comunione con altri fratelli”.

Gesù nel Vangelo ci insegna di diventare puri e semplici come i bambini: da queste premesse ben si comprende come il Cristianesimo si venga a “scontrare” con la filosofia che connota le pratiche orientali ed esoteriche.

L’”accusa” da parte del mondo cristiano e di Padre Amorth nei confronti delle discipline orientali starebbe nell’impossibilità di accettare una spiritualità che trasforma ogni federe in un Dio.

Secondo la Chiesa, la meditazione magica ed i corsi orientali “distruggono” la psiche e permettono a Satana di distruggere una persona. A lungo andare, praticare yoga e pilates arreca danni molto seri alla salute fisica a causa della magia “occulta” e del contatto diretto con i diavoli.

Non a caso, coloro che hanno seguito corsi esoterici e praticato yoga, hanno sofferto di problemi psichici: “la mente è sconvolta e riceve impulsi dai diavoli nel commettere azioni distruttive”.

La teoria yoga e il Cristianesimo si oppongono, sono esatti contrari, nessun fedele può seguirli concomitamente, e nessun buon cristiano pratica yoga.

Praticare le tecniche orientali fa aumentare a dismisura la superbia e l’orgoglio, la persona non comprende il senso dell’umiltà: ciò conduce la persona a considerare essa stessa Dio e apre la porta ai diavoli.

Usare la spiritualità solo per narcisismo personale è una deviazione dall’adorazione dovuta a Dio”: anche lo stesso Benedetto XVI afferma che lo yoga, rifacendosi all’Induismo, è il mezzo diabolico per fondersi con il loro Dio.

Numerose sono le testimonianze di persone che, durante le meditazioni yoga, hanno subito attacchi dai diavoli o hanno avuto disgrazie in famiglia: disastri finanziari, malattie gravi, decessi dei figli, etc., sottolinea lo stesso Padre Amorth.

Piuttosto, la meditazione cristiana è una preghiera di adorazione a Dio Trinità, è una elevazione della mente verso Colui che Invisibile ci vede e ci ascolta sempre.

Praticare pilates e fare meditazione yoga è una pericolosa esposizione che porta al contatto con Satana e i diavoli.