Un Esorcista Racconta di Padre Gabriele Amorth

padre amorth un esorcista racconta

Il libro di Padre Amorth “Un esorcista racconta”

Padre Gabriele Amorth – il capo degli esorcisti più celebri al mondo – era laureato in giurisprudenza e, tra le sue esperienze, c’è anche quella di essere stato un affermato e stimato scrittore. Sono tantissimi i libri e le opere che ci ha lasciato in eredità come patrimonio bibliografico di eccelso valore.

Padre Gabriele Amorth: la biblioteca e i racconti del “Capo degli Esorcisti”

Tra i libri più celebri redatti da Padre Gabriele Amorth, di grande rilievo è certamente l’opera intitolata Un Esorcista Racconta che il sacerdote ha pubblicato nel lontano 2000.

Attraverso la stesura di 256 pagine, il religioso modenese rende leggibile l’attività – quotidiana e deviante – portata avanti dal demonio.

Esorcista della Diocesi di Roma dal 1986, Padre Amorth – per la prefazione del suo libro – ha scelto di affidare la penna al suo “maestro”, al suo predecessore, Candido Amantini, presso la scuola dal quale ha ricevuto la sua formazione. L’opera si snoda attraverso racconti ed aneddoti frutto dell’esperienza diretta di Padre Amorth.

Gli esorcismi, i consigli, le soluzioni ai malefici e le proposte per contrastare il demonio, così vengono messi al servizio di tutti, attraverso le sue pubblicazioni.

E proprio negli anni in cui la Chiesa Cattolica vive la crisi dell’esorcismo – sia dal punto di vista teorico, sia da quello pratico – il sacerdote risponde alla stessa con un libro, capace di smuovere le coscienze ed indagare le cause che portano tante persone ad affidarsi a ciarlatani (come maghi e cartomanti) solo perché facili prede della disperazione.

È lo stesso Padre Candido Amantini a ribadire “l’importanza di scacciare i demoni dalla vita quotidiana” e a definirla come “pratica quasi in disuso ed abbandonata. Il fatto di sminuire i messaggi satanici occulti o la stessa presenza del demonio – spiega il “maestro” – sono attività che spianano la strada al satanismo e fanno proliferare il male”.

Padre Amorth, regala ad ognuno di noi la possibilità di venire in contatto, in forma breve ma intensa, con l’attività pratica di chi fa l’esorcista.

Siamo abituati a parlare di Satana facendo riferimento alla teoria, ma è attraverso questa pubblicazione che abbiamo la possibilità di “vivere” le esperienze che rivelano l’esistenza del demonio.

Quali sono le sue azioni? Dove si nasconde e come si impossessa di noi? Chi è Satana? Sono queste le domande a cui Padre Amorth dà risposte puntuali ed adeguate.

Ma non si limita solo a questo: l’esorcista ci consegna in eredità gli “strumenti” necessari per sconfiggere il male, per mettere al tappeto gli influssi demoniaci e per condurre la nostra anima alla salvezza attraverso la preghiera ed il rispetto di Gesù Cristo.

Già alla prima pagina, l’autore ci ricorda che “anche il demonio è una creatura di Dio, ed era la più perfetta”. In realtà è proprio l’apparenza di perfezione, bontà e fascino che cela gli spiriti demoniaci.

Ma Gesù Cristo ci ha fornito gli strumenti per difenderci dalle tentazioni: è Marco, nel suo Vangelo, a ricordare che il figlio di Dio ci ha esortato a credere in Lui.

Coloro che crederanno in me, nel mio nome scacceranno i demoni”: qui, in questa frase, è racchiuso il fulcro centrale di ciò che Padre Amorth ci regala con la sua potente opera. La salvezza è possibile se ci affidiamo alla preghiera ed al Re dei Cieli.