Novena al sangue sparso

novena al sangue sparso

O immensa ed eterna maestà di Dio, SS.ma Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo, io umilissima tua creatura ti adoro e ti lodo con il maggiore affetto e ossequio che si possa dare dalle creature. Alla tua presenza e alla presenza di Maria SS.ma Vergine Immacolata, Regina del cielo, del mio Angelo Custode, dei miei Santi Patroni e di tutta la corte celeste, protesto che questa orazione e petizione che sto per fare alla pietosa e misericordiosa Vergine Maria per i meriti del prezioso Sangue di Gesù, intendo farla con retta intenzione e principalmente per la tua gloria, per la salvezza mia e del mio prossimo, per sollevare e aiutare le Anime del purgatorio, per le quali l’applico in modo di suffragio; te la rivolgo in particolare per i miei presenti bisogni dell’anima e del corpo e per essere liberato dalle angosce e travagli in cui mi trovo.

Pertanto, spero da te, mio Dio sommo Bene, mediante l’intercessione della Vergine Santissima, di conseguire la grazia che umilmente ti chiedo per i meriti infiniti del preziosissimo Sangue di Gesù.

Ma che posso fare io nello stato presente in cui mi trovo, se non confessare a Te, o mio Dio, tutti i miei peccati commessi sino a oggi, domandandoti nuovamente la purificazione nel Sangue di Gesù? Sì, sì, mio Dio, me ne pento e me ne dolgo di vero cuore, non per timore dell’inferno che ho meritato, ma solamente per aver offeso Te, sommo Bene. Propongo fermamente con la tua santa grazia di non offenderti mai più per l’avvenire e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Pietà, Signore, perdonami. Amen.

Terminata la preghiera di preparazione, dici:

Sotto la tua protezione mi rifugio, o Santa Madre di Dio: non disdegnare la preghiera che ti rivolgo nelle mie necessità, ma salvami sempre da tutti i pericoli, o Vergine gloriosa e benedetta.

Fatto ciò, prega la Santissima Vergine dando inizio alla Novena:

 

Novena Del Sangue Sparso

O Dio, vieni a salvarmi, Signore, vieni presto in mio aiuto

Gloria al Padre…

«Tutta bella sei, o Maria, e macchia originale non è in Te». Sei purissima, o Vergine Maria, Regina del cielo e della terra, Madre di Dio. Ti saluto, ti venero e ti benedico per sempre.

O Maria, a Te ricorro; Te invoco. Aiutami, dolcissima Madre di Dio; aiutami, Regina del cielo; aiutami, pietosissima Madre e Rifugio dei peccatori; aiutami, Madre del mio dolcissimo Gesù.

E poichè non vi è cosa che ti si domanda in virtù della passione di Gesù Cristo che da Te non si ottenga, con viva fede ti prego di concedermi la grazia che tanto mi sta a cuore; te la chiedo per il divin Sangue che Gesù sparse per la nostra salvezza. Non cesserò di gridare a Te, finchè non mi abbia esaudito. O Madre di misericordia, sono fiducioso di ottenere questa grazia, perchè te la chiedo per i meriti infiniti del preziosissimo Sangue del tuo dilettissimo Figlio.

O Mamma dolcissima, per i meriti del Sangue preziosissimo del tuo divin Figlio, concedimi la grazia di…… (Qui domanderai la grazia che desideri, poi dirai come segue).

  1. Te la domando, Madre Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue, che Gesù versò nella sua circoncisione alla tenera età di soli otto giorni. Ave Maria…

O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio, intercedi per me presso il Padre celeste.

  1. Te la chiedo, o Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue, che Gesù versò in abbondanza nell’agonia dell’Orto. Ave Maria…

O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio, intercedi per me presso il Padre celeste.

  1. Te la imploro, o Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue, che Gesù versò copiosamente quando, spogliato e legato alla colonna, fu crudelmente flagellato. Ave Maria…

O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio, intercedi per me presso il Padre celeste.

  1. Te la domando, Madre Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che Gesù versò dal capo, quando fu coronato di pungentissime spine. Ave Maria…

O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio, intercedi per me presso il Padre celeste.

  1. Te la chiedo, Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue, che Gesù versò portando la croce sulla via del Calvario e specialmente per quel vivo Sangue misto alle lacrime che tu spargesti accompagnandolo al sacrificio supremo. Ave Maria…

O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio, intercedi per me presso il Padre celeste.

  1. Ti supplico, Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue, che Gesù versò dal corpo quando fu spogliato delle vesti, e dalle mani e dai piedi quando fu confitto sulla croce con durissimi e pungentissimi chiodi. Te la chiedo soprattutto per il Sangue che versò durante la sua acerbissima e straziante agonia. Ave Maria…

O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio, intercedi per me presso il Padre celeste.

  1. Esaudiscimi, purissima Vergine e Madre Maria, per quel dolcissimo e mistico Sangue e acqua, che uscì dal costato di Gesù, quando dalla lancia gli fu trafitto il Cuore. Per quel Sangue purissimo concedimi, o Vergine Maria, la grazia che ti domando; per quel Sangue preziosissimo, che profondamente adoro e che è mia bevanda nella mensa del Signore, esaudiscimi, o pietosa e dolce Vergine Maria. Amen. Ave Maria…

O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio, intercedi per me presso il Padre celeste.

Ora rivolgerai la tua invocazione a tutti gli Angeli e Santi del cielo, perchè uniscano la loro intercessione a quella della Vergine per il conseguimento della grazia che domandi.

Angeli e Santi tutti del paradiso, che contemplate la gloria di Dio, unite la vostra preghiera a quella della cara Madre e Regina Maria Santissima e ottenetemi presso il Padre celeste la grazia che domando per i meriti del Sangue prezioso del nostro divin Redentore.

Anche a voi ricorro, Anime Sante del purgatorio, perchè preghiate per me e chiediate al Padre celeste la grazia che imploro per quel Sangue preziosissimo che il mio e vostro Salvatore versò dalle sue sacratissime piaghe.

Anche io per voi offro all’eterno Padre il Sangue preziosissimo di Gesù, perchè possiate goderlo pienamente e lodarlo per sempre nella gloria del cielo cantando: «Ci hai redenti, o Signore, con il tuo Sangue e hai fatto di noi un regno per il nostro Dio».

Amen.

Per concludere l’orazione, ti rivolgerai al Signore con questa semplice ed efficace invocazione:

O buono e amabile Signore, dolce e misericordioso, pietà di me e di tutte le anime, sia vive che defunte, che hai redente con il tuo Sangue prezioso. Amen.

Sia benedetto il Sangue di Gesù. Ora e sempre.

La novena è un insieme di preghiere generalmente costituito dalla recita del rosario o da

altre preghiere in base alla Solennità per cui la si recita o se recitata in onore di qualche santo. E’, infatti, buona abitudine recitare una novena anche per prepararsi a una ricorrenza o a un sacramento. Come suggerito dal nome si recita per nove giorni consecutivi e in caso di interruzione è necessario ricominciare da capo.

Il sangue sparso o preziosissimo sangue di Gesù è oggetto di culto da parte dei cristiani e tramite questo si ricorda il sangue versato da Gesù per la salvezza dell’umanità. Questo culto si ricollega alla consacrazione del vino durante la messa ed è per questo legato alla devozione eucaristica. Al termine della consacrazione, infatti, il sacerdote opera la cosiddetta transustanziazione del pane e del vino nel Corpo e nel Sangue di Cristo.

Come si recita la novena al sangue sparso di Gesù

La novena al sangue sparso di Gesù inizia con l’invocazione “O Dio, vieni a salvarmi, Signore, vieni presto in mio aiuto”. Si prosegue con la recita del Gloria e altre invocazioni rivolte anche a Madonna. Ogni momento di invocazione è seguito poi dalla recita dell’Ave Maria. Questo generalmente avviene per sette volte e dopo l’ultima preghiera dell’Ave Maria ci si rivolge direttamente a lei, per i meriti del sangue prezioso del suo divin Figlio e le si chiede di intercedere presso il Padre celeste. Ci si rivolge anche agli Angeli e ai Santi del paradiso che contemplano la gloria di Dio Padre e che possono intercedere nell’ottenimento della grazia domandata tramite la novena al sangue prezioso di Gesù. In questo momento si ricordano anche le Anime Sante del purgatorio, perché anch’esse possano pregare per il fedele. Fatto ciò ci si rivolge al Signore con un’ultima e semplice invocazione si conclude con “Sia benedetto il Sangue di Gesù. Ora e sempre”.