Novena ai Santi medici Cosma e Damiano

novena ai santi medici cosma e damiano

  1. Gloriosissimi nostri Protettori, Cosma e Damiano, voi che nella vostra fanciullezza riceveste dalla vostra virtuosissima madre Teodora, un’educazione veramente cristiana, intercedete per noi, indegni vostri devoti, ed otteneteci da Dio veri sentimenti di perfezione cristiana, per poterlo sempre amare e servire da veri suoi seguaci.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

 

  1. Campioni invitti di nostra Santa Fede, Cosma e Damiano, Voi che sempre nutriste un sommo disprezzo per l’idolatria e per ogni vana, seduttrice superstizione, otteneteci da Dio sommo attaccamento alla Fede, odio perfetto al peccato, totale distacco dalle vanità mondane.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

 

  1. Profumati gigli di purezza, Cosma e Damiano, Voi che così bella virtù otteneste da Gesù Cristo, Giglio delle convalli, e che mortificando la vostra innocente persona con cilici e flagelli la custodiste sempre illibata, otteneteci con la vostra protezione una virtù così cara a Dio, per conservare sempre immacolati l’anima e il corpo nostro.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

 

  1. O Generosi atleti di Cristo, Cosma e Damiano, voi che fin dalla fanciullezza foste così staccati dai beni terreni da meritare il nome di anargiri, cioè senza denaro, otteneteci dal Signore un totale distacco dai medesimi beni e un amore perfetto alla povertà evangelica.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

 

  1. Impareggiabili imitatori degli Apostoli di Gesù, Cosma e Damiano, voi che senza alcun interesse terreno, ma per sola carità e col mezzo potentissimo della preghiera, che vi univa a Dio, curaste tanti infermi sia nell’anima che nel corpo, otteneteci dal Medico divino una sanità perfetta, specie dell’anima, per occuparci in tutto nel suo santo servizio.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

  1. Instancabili zelatori della gloria di Dio, Cosma e Damiano, voi che a sollievo dei docili ed a confusione degli ostinati faceste viva guerra al mondo, al demonio, alla carne, intercedete dal Dio delle virtù per noi così deboli una piena vittoria sopra questi tre nostri potenti nemici.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

 

  1. Veri seguaci dell’umiltà della Croce, Cosma e Damiano, che dal Divino Maestro imparaste ad essere miti ed umili di cuore, anche in mezzo agli applausi ed alle lodi che vi tributavano tanti da voi beneficati, otteneteci da Gesù Cristo un assoluto aborrimento al maledetto vizio della superbia, che è causa di tutti i mali, ed un sincero amore dell’umiltà, fondamento d’ogni virtù cristiana.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

 

  1. Gloriosissimi martiri di Cristo, Cosma e Damiano, che con lunghi, dolorosi tormenti foste barbaramente legati e gettati in mare, per essere cibo dei mostri marini; e che scampati per mano di un Angelo foste gettati in un carcere tenebroso e poi posti in mezzo ad un gran fuoco, senza riportarne alcun danno; che foste orribilmente flagellati, lapidati, crocifissi, trafitti, ed infine decapitati; per così bel sacrificio offerto a Dio di voi stessi, otteneteci di poter offrire anche noi stessi in sacrificio a Lui gradito, per conseguire l’eterna salvezza.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

 

  1. Gemme fulgidissime del trono di Dio, Cosma e Damiano, che in soccorso e protezione dei vostri devoti discendeste dal cielo ora per togliere ad un infermo la sua gamba cancrenata, sostituendovi in cambio quella di un moro, morto il giorno innanzi; ora per liberare un’infelice donna dal precipizio ove il demonio ingannatore l’aveva condotta; ora per liberare dal veleno del serpente il mietitore, a cui dormendo era entrata in bocca quell’orribile bestia; scendete sempre qui in terra in nostro soccorso; liberateci da ogni male, arricchiteci di ogni bene di Dio, fino al giorno in cui per la grazia del Signore e per la vostra potente intercessione saliremo a Dio, per ringraziarlo e benedirlo in eterno in vostra compagnia. Amen.
    Gloria al Padre.

O Santi Martiri nostri avvocati pregate per noi, pregate per noi.

Pregate per noi santi Cosma e Damiano.
Affinchè siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo:

Ti glorifichi la Chiesa, Signore, nel santo ricordo dei martiri Cosma e Damiano; tu che hai dato loro la corona della gloria, nella tua provvidenza concedi a noi il conforto della loro protezione. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

I Santi Cosma e Damiano, conosciuti semplicemente come i santi medici, sono stati due medici romani. Si tratta di due gemelli nonché fratelli dei santi Antimo, Leonzio ed Euprepio. Sono venerati da tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi. Cosma e Damiano sono conosciuti anche perché non accettarono mai denaro o altri beni in cambio dei loro servizi in veste di medici e guaritori. Per questo i due sono conosciuti anche come i santi protettori dei medici e dei farmacisti.

Furono fatti arrestare durante le persecuzioni dei cristiani promosse dall’imperatore Diocleziano. In seguito subirono un feroce martirio, anche se le fonti non concordano sui supplizi subiti. Furono decapitati insieme ai fratelli nei pressi di Antiochia.

Il culto dei Santi Cosma e Damiano iniziò subito la loro morte.

Come si recita la novena ai Santi medici Cosma e Damiano

La novena ai Santi Martiri Cosma e Damiano può essere recitata in caso di necessità spirituali e temporali o per chiedere una grazia che sta particolarmente a cuore. Si recita dal 17 al 25 settembre. La tradizione cattolica stabilì inizialmente il giorno per la loro memoria liturgica al 27 settembre, ma Paolo VI la spostò al 26 settembre.

La novena inizia sempre con un’invocazione a Dio, ammirabile e glorioso nei suoi Santi, e lo si ringrazia per il dono dei Santi Cosma e Damiano, per questo si chiede di poterli sempre lodare in modo da godere del loro patrocinio e per poter imitare la loro vita e le loro virtù.

Dopo aver fatto il segno della Croce si recitano le preghiere dedicate ai santi a cui segue sempre la recita del Gloria al Padre. Si procede poi con l’invocazione “Nostri cari Protettori Santi Cosma e Damiano, soccorrete al male umano, e spronate i nostri cuori” e le litanie dei Santi Medici e un’ultima preghiera ai Santi Martiri.