Preghiere per i defunti

preghiere per i defunti

Per tutti i defunti

L’invocazione seguente è rivolta a Dio Misericordioso per tutte le anime del Purgatorio.

O Dio, onnipotente ed eterno, Signore dei vivi e dei morti, pieno di misericordia verso tutte le tue creature, concedi il perdono e la pace a tutti i nostri fratelli defunti, perché immersi nella tua beatitudine ti lodino senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Per un defunto

Ti supplichiamo, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno, per l’anima fedele di (nome) che per tuo volere ha lasciato questo mondo: degnati di accoglierlo(a) nel luogo del refrigerio, della luce e della pace. Gli(Le) sia concesso di passare oltre le porte di morte e di giungere alla dimora dei beati nella santa luce, che tu un giorno hai promesso ad Abramo e alla sua discendenza.

Che la sua anima non soffra pena alcuna, e quando verrà il grande giorno della risurrezione e della ricompensa, degnati, o Signore, di risuscitarlo(la) insieme con i tuoi santi ed eletti; perdonargli(le) tutte le sue mancanze e i suoi peccati, perché in te possa ottenere la vita immortale e il regno eterno.

Per Cristo nostro Signore. Amen.

O Dio, che ci hai resi partecipi del mistero del Cristo crocifisso e risorto per la nostra salvezza, fa’ che il nostro fratello (nome), liberato dai vincoli della morte, sia unito alla comunità dei Santi nella Pasqua eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

O Dio, vita di chi muore e beatitudine di chi crede in te, guarda con bontà al nostro fratello (nome) che la morte ha strappato all’affetto dei suoi cari, e ricevilo nella serena ospitalità della tua casa. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Dio, nostro Padre, ascolta la preghiera della tua Chiesa e accogli nella pace il nostro fratello (nome). Tu che lo hai creato a tua immagine e nel Battesimo lo hai fatto tuo figlio di adozione, rendilo partecipe della tua eredità. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Intercessioni per i defunti

Signore, Signore, Dio degli spiriti puri e di ogni carne, ricordati di tutti, di coloro che abbiamo ricordato e di tutti coloro di cui non ci siamo ricordati e che hanno lasciato questo mondo con la fede gloriosa. Dona il riposo alle loro anime, ai loro corpi, ai loro spiriti. Salvali dalla dannazione futura e rendili degni della gioia che è nel seno di Abramo, d’Isacco e di Giacobbe, dove risplende la luce del tuo volto, dove sono banditi i dolori, le angosce e i gemiti.

Non imputare loro alcuna colpa; non entrare in giudizio con i tuoi servi poiché nessun essere vivente è giustificato al tuo cospetto e perché nessun uomo sulla terra è immune da peccato e puro da ogni sozzura se non il solo nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, per il quale anche noi speriamo di ottenere misericordia e il perdono dei nostri peccati e di quelli dei nostri defunti. Dona il riposo alle loro anime; cancella le nostre e le loro colpe commesse davanti a te volontariamente o involontariamente, coscientemente o inconsciamente.

Dona il riposo, rimetti, perdona, o Dio, i peccati volontari e involontari, commessi coscientemente o incoscientemente con parole, opere o omissioni, con pensieri segreti, pubblici, deliberati o commessi per errore e che il tuo santo Nome conosce. Accordaci una fine cristiana senza peccato e riuniscici ai piedi dei tuoi eletti quando vorrai, dove vorrai, come vorrai senza dover arrossire per i nostri peccati perché anche in ciò come in tutte le cose sia molto lodato e glorificato il tuo Nome santo e benedetto, il Nome di nostro Signore Gesù Cristo e dello Santo Spirito ora e sempre nei secoli. Amen.

 

Preghiera per i defunti

Dio degli spiriti e di ogni carne, che distruggesti la morte e annientasti il diavolo e donasti la vita al tuo mondo; tu stesso, o Signore, dona all’anima del tuo servo (nome) defunto il riposo in un luogo luminoso, in un luogo verdeggiante, in un luogo di freschezza, donde sono lontani sofferenza, dolore e gemito.

Tu, Dio buono e benigno, perdona ogni colpa da lui commessa con le parole, le opere o la mente; poiché non v’è uomo che viva e non pecchi; giacché tu solo sei senza peccato, e la tua giustizia è giustizia nei secoli e la tua parola è verità. Poiché tu sei la risurrezione, la vita e il riposo del tuo servo (nome) defunto, o Cristo nostro Dio, noi ti rendiamo gloria, assieme al Padre tuo ingenito con il santissimo buono e vivificante tuo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli.

 

Offerta della giornata per le anime del purgatorio

Mio Dio eterno ed amabile, prostrato in adorazione della tua immensa Maestà umilmente Ti offro i pensieri, le parole, le opere, le sofferenze che ho patito e quelle che patirò in questo giorno. Mi propongo di compiere ogni cosa per tuo amore, per la tua gloria, per adempiere alla tua divina volontà, così da suffragare le Anime sante del Purgatorio e supplicare la grazia di una vera conversione di tutti i peccatori. Intendo operare ogni cosa in unione alle purissime intenzioni che nella loro vita ebbero Gesù, Maria, tutti i Santi che sono in Cielo ed i giusti che sono sulla terra.

Ricevi, mio Dio, questo mio cuore, e dammi la tua santa benedizione insieme alla grazia di non commettere peccati mortali durante la vita, e di unirmi spiritualmente alle Sante Messe che oggi si celebrano nel mondo, applicandole in suffragio delle Anime sante del Purgatorio e specialmente di (nome) affinché siano purificate e finalmente libere dalle sofferenze. Mi propongo di offrire i sacrifici, le contrarietà e ogni sofferenza che la tua Provvidenza ha stabilito oggi per me, per aiutare le Anime del Purgatorio e ottenere loro sollievo e pace. Amen.

 

Se mi ami non piangere (S. Agostino.)

Non piangere per la mia dipartita. Ascolta questo messaggio.

Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo; se tu potessi vedere e sentire ciò che io vedo e sento in questi orizzonti senza fine, e in quella luce che tutto investe e penetra, non piangeresti. Sono ormai assorbito dall’incanto di Dio, dalla sua sconfinata bellezza. Le cose di un tempo sono così piccole e meschine al confronto.

Mi è rimasto l’affetto per te, una tenerezza che non hai mai conosciuto. Ci siamo visti e amati nel tempo: ma tutto era allora fugace e limitato. Ora vivo nella speranza e nella gioiosa attesa del tuo arrivo fra noi. Tu pensami così. Nelle tue battaglie, orientati a questa meravigliosa casa dove non esiste la morte e dove ci disseteremo insieme, nell’anelito più puro e più intenso, alla fonte inestinguibile della gioia e dell’amore. Non piangere, se veramente mi ami.

 

Per suffragare le Anime del Purgatorio

Eterno e onnipotente Signore, per quel preziosissimo sangue che il tuo divin Figlio sparse in tutto il corso della sua passione, e specialmente dalle mani e dai piedi sull’albero della croce, libera dalle loro pene le anime del purgatorio, e, prima delle altre, quelle per le quali ho maggior obbligo di pregarti, o che meritano maggiormente i nostri soccorsi per avere in vita professato devozione particolare ai dolori di Gesù e della sua afflittissima Madre Maria.

Padre santo, mio Creatore e mio Dio, tra le cui braccia sto per prendere il riposo di questa notte, non posso chiudere gli occhi al sonno senza prima raccomandarti i miei cari che soffrono in Purgatorio.

Mio dolce Padre, ricordati che quelle Anime sono tue figlie, che Ti hanno amato e Ti amano sopra ogni cosa, e tra le sofferenze del Purgatorio, più che la liberazione dalle pene, sospirano di poterti finalmente vedere e di essere unite per sempre a Te.

Ti prego, apri per loro le tue braccia paterne, chiamale a Te. In espiazione dei loro peccati accetta da me l’offerta di tutti i meriti infiniti della vita, passione e morte di Gesù.

In questa notte intendo ripetere questa preziosa offerta ad ogni palpito del mio cuore. O Regina dell’universo, santissima Vergine Maria, il cui potere ammirabile si estende anche al Purgatorio, Ti prego affinché fra le Anime che provano i dolci effetti della tua materna protezione, vi siano anche quelle dei miei cari. Te le raccomando per quella spada di dolore che Ti trapassò l’anima sotto la croce di Gesù morente.

 

Per il proprio marito o per la propria moglie

Dio di tutte le virtù, che sollevando alla dignità di Sacramento il matrimonio, avete insegnato a tutti i coniugi ad amarsi vicendevolmente con una carità simile a quella che lega Voi alla Vostra Sposa la Santa Chiesa, quindi a non cessare giammai di procurarsi reciprocamente il vero bene; degnatevi di esaudire le preghiere che io Vi porgo per l’anima di quel (o di quella) consorte, che Voi medesimo mi avete dato a sollievo delle pene di questa misera vita, e che Voi stesso richiamaste al Vostro Seno, per insegnarmi a mettere in Voi solo la mia speranza e la mia contentezza.

Ricevete in sconto dei suoi debiti, contratti forse per causa mia, quel poco bene che faccio in suo suffragio e che intendo di unire ai meriti di tutti i Santi, a quelli di Maria SS., ma più di tutto ai meriti infiniti di Gesù Cristo, per liberarla al più presto possibile dalle fiamme ardenti del Purgatorio e farla volare al possesso dei gaudi eterni del Cielo.

Sì, accogliete tra le Vostre braccia quell’Anima benedetta; ed ascoltando la preghiera che essa vi fa in mio favore, fate che io viva così santamente da meritarmi di essere a lei riunito per tutta l’eternità nella Gloria.

 

Per i fratelli e per le sorelle

Amabilissimo mio Signore Gesù Cristo, che della fraterna carità, di cui presentaste in Voi stesso il più perfetto modello, avete fatto il primo dovere ed il primo distintivo di tutti i Vostri discepoli, liberate dalle pene che soffrono, e chiamate al possesso della Vostra Gloria i nostri fratelli e le nostre sorelle.

Voi, che Vi degnaste di diventare il nostro fratello maggiore prendendo la nostra stessa carne, ed elevandoci alla dignità di figli del Vostro Eterno Padre, non permettete che siano a lungo da Voi divisi questi minori fratelli, che con gemiti inenarrabili Vi domandano pietà.

Con i meriti infiniti della Vostra Passione e della Vostra Morte avvalorate per tal modo le nostre preghiere, le nostre buone opere, i nostri patimenti, che servano a scontare tutti i debiti che hanno ancora con la Vostra Giustizia.

Giunti poi che saranno al possesso del Paradiso, esaudite le preghiere che porgeranno per la nostra salute al trono della Vostra misericordia; affinchè possiamo godere perpetuamente della loro compagnia nella gloria, dopo avere emulata la loro rassegnazione e tutte le loro virtù in questa misera vita.

Preghiera a Maria SS. per le Anime del Purgatorio più dimenticate

O Maria, pietà di quelle povere Anime che, chiuse nelle prigioni tenebrose del luogo di espiazione, non hanno alcuno sulla terra che pensi a loro.

Degnatevi, o buona Madre, abbassare su quelle abbandonate uno sguardo di pietà; ispirate a molti cristiani caritatevoli il pensiero di pregare per esse, e cercate nel Vostro Cuore di Madre i modi di venire pietosamente in loro aiuto.

O Madre del perpetuo soccorso, abbiate pietà delle Anime più abbandonate del Purgatorio. Misericordioso Gesù, date loro il riposo eterno.

 

Preghiera alla SS. Vergine del Carmelo

O cara Madre Maria, che per la Vostra bontà ci permettete di invocarvi sotto il titolo del Carmelo, soccorreteci propizia nel cammino della vita, acciò possiamo evitare, con la pratica delle virtù, le pene del Purgatorio; deh, liberate con la Vostra intercessione le Anime dei miei parenti e congiunti da quel carcere doloroso.

Ave Maria, Requiem O Vergine del Carmelo, Vi invoco fin d’ora per il punto della mia morte: impetratemi in quell’istante un sincero dolore dei miei peccati ed un atto perfetto. di carità, acciò mi ottenga prima di morire la remissione di tutta la pena da me dovuta alla giustizia divina: ma, deh, ad un tempo, per il Vostro amore a Gesù, vengano liberate dal Purgatorio le Anime dei miei benefattori, superiori ed amici, e di quanti colà soffrono per cagion mia!

Nostra Signora del Carmelo, anch’io forse tra breve, caduto in quella oscura prigione, avrò bisogno del Vostro soccorso e degli altrui suffragi; deh, Vi prego ad essermi sempre Madre. Siate anche allora la mia consolatrice e la mia liberatrice, e fate che presto giunga a vederVi in Cielo. Ma Vi raccomando ancora le Anime abbandonate e quanti patiscono maggiori pene: per il purissimo Vostro Cuore salvatele e conducetele con Voi in Paradiso.

 

Anime sante del Purgatorio

Anime sante del Purgatorio, noi ci ricordiamo di voi per alleggerire la vostra purificazione con i nostri suffragi; voi ricordatevi di noi per aiutarci, perché è vero che per voi stesse non potete far nulla, ma per gli altri potete moltissimo.

Le vostre preghiere sono molto potenti e giungono presto al trono di Dio. Otteneteci la liberazione da tutte le disgrazie, le miserie, le malattie, le angosce e i travagli. Otteneteci la pace dello spirito, assisteteci in tutte le azioni, soccorreteci prontamente nei nostri bisogni spirituali e temporali, consolateci e difendeteci nei pericoli.

Pregate per il Santo Padre, per la glorificazione della Santa Chiesa, per la pace delle nazioni, perché i principi cristiani siano amati e rispettati da tutti i popoli e fate che un giorno possiamo venire con voi nella Pace e nella Gioia del Paradiso.

 

Preghiera per i defunti (Madre Teresa di Calcutta)

preghiera per i defunti di Madre Teresa di Calcutta

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe, i capelli diventano bianchi, i giorni si trasformano in anni.

Però ciò che è importante non cambia; la tua forza e la tua convinzione non hanno età.

Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno.

Dietro ogni linea di arrivo c’è una linea di partenza. Dietro ogni successo c’è un’altra delusione.

Fino a quando sei viva, sentiti viva. Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.

Non vivere di foto ingiallite…insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.

Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c’è in te. Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.

Quando a causa degli anni non potrai correre, cammina veloce.

Quando non potrai camminare veloce, cammina.

Quando non potrai camminare, usa il bastone.

Però non trattenerti mai!

 

Per il padre o la madre defunti

O Signore, che ci avete comandato di onorare il padre e la madre, Vi muova a pietà il lacrimevole stato dell’anima di mio padre (o mia madre), che forse desolatissima geme nel Purgatorio; rimettetele ogni suo fallo e introducetela presto nella gloria del Cielo.

Me pure aiutate perchè possa ritrovarla nella chiarezza del gaudio Eterno. Ve ne prego per i meriti infiniti di Gesù Cristo Signor Nostro.

Tre Eterno riposo

 

Per il proprio marito o per la propria moglie

Dio di tutte le virtù, che sollevando alla dignità di Sacramento il matrimonio, avete insegnato a tutti i coniugi ad amarsi vicendevolmente con una carità simile a quella che lega Voi alla Vostra Sposa la Santa Chiesa, quindi a non cessare giammai di procurarsi reciprocamente il vero bene; degnatevi di esaudire le preghiere che io Vi porgo per l’anima di quel (o di quella) consorte, che Voi medesimo mi avete dato a sollievo delle pene di questa misera vita, e che Voi stesso richiamaste al Vostro Seno, per insegnarmi a mettere in Voi solo la mia speranza e la mia contentezza.

Ricevete in isconto dei suoi debiti, contratti forse per causa mia, quel poco bene che faccio in suo suffragio e che intendo di unire ai meriti di tutti i Santi, a quelli di Maria SS., ma più di tutto ai meriti infiniti di Gesù Cristo, per liberarla al più presto possibile dalle fiamme ardenti del Purgatorio e farla volare al possesso dei gaudi eterni del Cielo. Sì, accogliete tra le Vostre braccia quell’Anima benedetta; ed ascoltando la preghiera che essa vi fa in mio favore, fate che io viva così santamente da meritarmi di essere a lei riunito per tutta l’eternità nella Gloria.

Tre Eterno riposo.

 

Per i fratelli e per le sorelle

Amabilissimo mio Signore Gesù Cristo, che della fraterna carità, di cui presentaste in Voi stesso il più perfetto modello, avete fatto il primo dovere ed il primo distintivo di tutti i Vostri discepoli, liberate dalle pene che soffrono, e chiamate al possesso della Vostra Gloria i nostri fratelli e le nostre sorelle.

Voi, che Vi degnaste di diventare il nostro fratello maggiore prendendo la nostra stessa carne, ed elevandoci alla dignità di figli del Vostro Eterno Padre, non permettete che siano a lungo da Voi divisi questi minori fratelli, che con gemiti inenarrabili Vi domandano pietà. Con i meriti infiniti della Vostra Passione e della Vostra Morte avvalorate per tal modo le nostre preghiere, le nostre buone opere, i nostri patimenti, che servano a scontare tutti i debiti che hanno ancora con la Vostra Giustizia. Giunti poi che saranno al possesso del Paradiso, esaudite le preghiere che porgeranno per la nostra salute al trono della Vostra misericordia; affinchè possiamo godere perpetuamente della loro compagnia nella gloria, dopo avere emulata la loro rassegnazione e tutte le loro virtù in questa misera vita.

Tre Eterno riposo

 

Per i parenti e benefattori

O Signore, che vi compiacete di concedere facilmente e volentieri il perdono e che amate la salvezza del peccatore, volgete uno sguardo di misericordia alle Anime dei miei parenti, amici, benefattori; e per i meriti di Gesù Cristo, che per noi s’immola in questo Santo Sacrificio, per la ineffabile materna bontà di Maria, per l’intercessione di S. Giuseppe, degli Angeli, dei Santi tutti del Cielo, fate che presto si allietino nella eterna gloria del Paradiso.

Eterno riposo

 

Per una persona cara

Ascoltate, o Signore, le mie voci con le quali io supplico la Vostra pietà per l’Anima desiderata e cara di… che Voi avete chiamata da questa terra di esilio. Il Sangue Prezioso di Gesù, che io Vi offro in questo Santo Sacrificio, la purifichi da ogni macchia contratta nel terreno pellegrinaggio; e per la Vostra infinita misericordia degnatevi concederle refrigerio e pace, ammetterla nel consorzio dei Santi, introdurla nella beatitudine eterna, nello splendore della Divina Vostra luce. Eterno riposo…

 

Preghiera a Maria SS. per le Anime del Purgatorio più dimenticate

O Maria, pietà di quelle povere Anime che, chiuse nelle prigioni tenebrose del luogo di espiazione, non hanno alcuno sulla terra che pensi a loro. Degnatevi, o buona Madre, abbassare su quelle abbandonate uno sguardo di pietà; ispirate a molti cristiani caritatevoli il pensiero di pregare per esse, e cercate nel Vostro Cuore di Madre i modi di venire pietosamente in loro aiuto.

O Madre del perpetuo soccorso, abbiate pietà delle Anime più abbandonate del Purgatorio. Misericordioso Gesù, date loro il riposo eterno. Tre Salve Regina

 

 

Preghiera per i genitori

O Dio, che ci comandi di onorare il padre e la madre, apri le braccia della tua misericordia a mio padre (mia madre) defunto(a): perdona i suoi peccati, e fa’ che un giorno possa rivederlo(a) con gioia nella luce della tua gloria.

Per Cristo nostro Signore.

Amen.

(seguono Tre Eterno riposo)

 

Preghiera per i figli

Accogli, o Signore, l’Anima di mio figlio/figlia che hai voluto chiamare a Te da questo mondo; purificata da tutti i suoi peccati, divenga partecipe del gaudio eterno nella luce senza tramonto e sia unita ai tuoi Santi nella gloria della Risurrezione.

Tu avesti pietà per la povera vedova che piangeva la morte dell’unico figlio e glielo ridonasti vivo, Ti recasti nella casa di Giairo e sanasti la sua bambina; io credo in Te e so che Tu ci riunirai insieme nella casa del Padre dove ci hai preparato il posto, però Ti prego di donarmi tanta forza e tanta pace per accettare serenamente la tua volontà che mi ha chiesto questo periodo di distacco dal mio amato figlio.

Vergine Santissima, Mamma addolorata che ai piedi della croce soffristi un dolore indicibile, tanto da essere chiamata Regina dei martiri, Ti prego di sostenere il mio spirito affranto e di infondere in me la certezza che presto saremo di nuovo insieme.

Per Cristo nostro Signore.

Amen.

(seguono Tre Eterno riposo).

 

Preghiera Per Un Caro Defunto

Ascoltate, o Signore, le mie voci con le quali io supplico la Vostra pietà per l’Anima desiderata e cara di (nome del caro defunto) che Voi avete chiamata da questa terra di esilio.

Il Sangue Prezioso di Gesù, che io Vi offro in questo Santo Sacrificio, la purifichi da ogni macchia contratta nel terreno pellegrinaggio; e per la Vostra infinita misericordia degnatevi concederle refrigerio e pace, ammetterla nel consorzio dei Santi, introdurla nella beatitudine eterna, nello splendore della Divina Vostra luce.

(seguono Tre Eterno riposo).

 

Settina alle Anime Purganti

Amabile mio Gesù, Vi offro per le Anime del Purgatorio quel sacro e vivo sangue che, a forza del dolore interno, sudaste, considerando, non tanto le Vostre pene, quanto la vera loro causa, cioè gl’innumerevoli peccati di tutto il mondo.

(Recita dell’Eterno Riposo).

Amabile mio Gesù, Vi offro per le Ani­me del Purgatorio quell’eccessivo dolore che vi trafisse nel vedere un Vostro di­scepolo, da Voi tanto amato e beneficato, fatto capo dei Vostri persecutori venire sfacciatamente a tradirVi con un bacio sacrilego.

(Recita dell’Eterno Riposo).

Amabile mio Gesù, Vi offro per le Ani­me del Purgatorio la Vostra grande pazienza in sopportare quelle ingiurie che i vostri nemici vi fecero allorchè, avendoVi bendati gli occhi e poi battendoVi a gara, Vi dicevano per maggiore scherno: “Indovina chi ti ha percosso”.

(Recita dell’Eterno Riposo).

Amabile mio Gesù, Vi offro per le Ani­me del Purgatorio quell’ignominia che tolleraste nell’esser condotto e presentato al re Erode, il quale, dopo averVi orgo­gliosamente interrogato, non ricevendo da Voi risposta alcuna, Vi derise e licenziò come pazzo.

(Recita dell’Eterno Riposo).

Amabile mio Gesù, Vi offro per le Ani­me del Purgatorio quell’eccessivo dolore che sopportaste quando Vi fu posto sul capo la crudele e tormentosa corona, e quando quei ministri spietati ve la cal­carono sulla tempia a gran forza, affinchè più nel vivo Vi trafiggesse.

(Recita dell’Eterno Riposo).

Amabile mio Gesù, Vi offro per le Ani­me del Purgatorio quella prontezza di amore e di volontà con la quale Vi di­stendeste sopra la Croce, offrendo le mani e i piedi ai carnefici perchè fossero crudelmente trafitti; e quell’ineffabile do­lore che sopportaste, allorchè il Vostro Corpo SS. nelle parti più nervose e più sentite fu trapassato da chiodi orribilissimi.

(Recita dell’Eterno Riposo).

Amabile mio Gesù, Vi offro per le Ani­me del Purgatorio quella grandissima desolazione e tristezza da cui fu oppressa la Madre Vostra nell’assistere alla Vostra Morte; quel dolore che di nuovo le feri il Cuore, quando foste trafitto da una lancia, quelle lacrime con le quali Vi ac­colse deposto dalla Croce nelle sue brac­cia, e quei gemiti con i quali Vi accom­pagnò, quando foste portato nel sepolcro.

(Recita dell’Eterno Riposo).

Vi offro finalmente, o amabile mio Gesù, per le Anime del Purgatorio, tutte le pene da Voi sofferte e che io ignoro; e per i meriti di esse Vi prego a perdonarmi tutti quei peccati che per negli­genza o per ignoranza io non conosco.

(Recita dell’Eterno Riposo).

O Gesù, perdonate le nostre colpe, pre­servateci dal fuoco dell’inferno, portate in cielo tutte le anime specialmente le più bisognose della Vostra misericordia.

 

Preghiera Per I Defunti Di Padre Pio

Quando San Pio da Pietralcina volgeva un pensiero ai defunti, recitava questa preghiera:

“O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…“.

Recitare: un Padre Nostro, Ave Maria e Gloria al Padre.

Di seguito: “Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te”.

“O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…·

Recitare: un Padre Nostro, Ave Maria e Gloria al Padre.

Di seguito: “Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te”.

“O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…”.

Recitare: un Padre Nostro, Ave Maria e Gloria al Padre.

Di seguito: “Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te”.

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.

Infine una recita del Salve Regina.

 

Preghiera di Sant’Ambrogio

O Signore, accorda a (nome defunto) il riposo che hai preparato per i Santi.

Io l’amavo e non lo lascerò finché per le preghiere non sarà ricevuto lassù, sul monte santo di Dio, dove lo chiamano i cari che l’hanno preceduto.

 

Preghiera a Maria per le anime del Purgatorio dimenticate

O Maria, pietà di quelle povere Anime che, chiuse nelle prigioni tenebrose del luogo di espiazione, non hanno alcuno sulla terra che pensi a loro.

Degnatevi, o buona Madre, abbassare su quelle abbandonate uno sguardo di pietà; ispirate a molti cristiani caritatevoli il pensiero di pregare per esse, e cercate nel Vostro Cuore di Madre i modi di venire pietosamente in loro aiuto.

O Madre del perpetuo soccorso, abbiate pietà delle Anime più abbandonate del Purgatorio. Misericordioso Gesù, date loro il riposo eterno.

Recitare tre Salve Regina.

 

Per I Coniugi

Accogli, Dio onnipotente, i tuoi fedeli (nomi) che, uniti dal santo vincolo nuziale, hanno percorso insieme il cammino della vita, e riuniscili per sempre nella pienezza del tuo amore. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Accogli nella tua pace (nome) e conforta la sua sposa /il suo sposo con la speranza di riunirsi un giorno alla compagna/al compagno della sua vita nella pienezza del tuo amore. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Per Un Giovane

O Dio, che conosci e disponi i momenti della vita umana, tu vedi il dolore di questa tua famiglia per la morte di (nome) che in tempo così breve ha concluso la sua esistenza terrena: noi lo/la affidiamo a te, Padre buono, perché la sua giovinezza rifiorisca accanto a te, nella tua casa. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Per Fratelli, Parenti E Persone Care

Dio, fonte di perdono e di salvezza, per l’intercessione della Vergine Maria e di tutti i Santi, concedi ai nostri fratelli e parenti, che sono passati da questo mondo a te, di godere la gioia perfetta nella patria celeste. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Dio, alla tua presenza tutto vive, e i nostri corpi, morendo si preparano

ad una condizione migliore: ti preghiamo di ricevere dalle mani degli Angeli l’anima di questo/a nostro/a caro/a, per portarlo/a in Paradiso nell’attesa della risurrezione.

Perdonagli/le ogni colpa: te lo chiediamo per la tua misericordia e per i meriti

di Gesù nostro Redentore. Amen.

 

Per Un Bambino

O Dio, che nel misterioso disegno della tua sapienza

hai disposto che il piccolo (nome) sfiorasse appena

questo mondo, e dopo averlo rigenerato nel Battesimo

lo hai chiamato con te in paradiso, aiutaci sempre nel

cammino della vita con la speranza di ritrovarci un

giorno nella tua casa. Per Cristo nostro Signore.

Amen.

 

Preghiera Nel Dolore Di Un Lutto

Nella mia mente, o Dio, nascono molte domande: perchè questo a (lui/lei?)

Perchè questa morte?

Guardo a Te in croce cercando risposta,

ma il dolore è ancora troppo forte.

Mi sento vuota/o, priva/o di forze.

Ho però in me la speranza e la certezza che se (nome defunto)

ha terminato la sua vita terrena

è perchè deve iniziare quella eterna.

Non permettere allora che possa dimenticarmi di questa persona.

Lascia che io me ne ricordi nelle preghiere, nelle Messe

e che la sua vita mi sia di esempio.

Dona a tutti noi e alla sua famiglia la forza di superare il dolore.

 

Quando viene a mancare una persona cara è impossibile non chiedersi come poterlo ricordare in modo concreto e quali siano le preghiere più adatte per l’occasione o per una messa in suffragio. Pregare per i defunti è importante perché secondo i cristiani le anime dei defunti sostano in purgatorio per un periodo indefinito fino a quando non gli viene concesso di poter raggiungere il Paradiso. Oltre a questo vi è l’abitudine di pregare per una persona che non c’è più per far sì che il suo ricordo si mantenga più a lungo.

Quali preghiere recitare per i defunti?

La preghiera più importante in assoluto è l’Eterno Riposo, preghiera rivolta a Dio per chiedere la pace delle anime dei defunti. A questa preghiera se ne possono aggiungere alcune più specifiche per il defunto. In generale poi per un defunto si supplica il Signore, Padre santo, per l’anima del fedele che ha lasciato il mondo terreno. Si prega di accoglierlo in Paradiso e che gli sia concesso di passare oltre le porte della morte e giungere così alla dimora dei beati nella santa luce, cosa che lui già promise ad Abramo e alla sua discendenza. Si chiede anche che l’anima del defunto non soffra nessun tipo di pena e quando gli sarà concessa la risurrezione e della ricompensa il Signore potrà perdonargli le mancanze e i peccati commessi affinché il defunto possa ottenere la vita immortale e il regno eterno.

Un’altra preghiera per i defunti è quella con cui i fedeli si rivolgono a Dio degli spiriti e di ogni carne, colui che ha distrutto la morte e annientato il diavolo che può donare all’anima del suo servo defunto il riposo in un luogo luminoso, di freschezza e in cui non si trovano sofferenze, dolori e gemiti di nessun tipo.

Torna in alto